Prima Pagina Cronaca| Attualita| Politica| Magazine| Appuntamenti| Storie| Mediagallery| Annunci|
Politica
martedì, 28 maggio 2013 ore 18:10
Elezioni amministrative: in Puglia esito positivo solo per il centrodestra? Ecco cosa pensano alcuni esponenti del Pdl

Senatore Lettieri: “Il M5S arretra in maniera significativa”. Perrini: “Fallimento della sinistra e flop dell'antipolitica di Grillo”. PUGLIA AL VOTO | AFFLUENZA ALLE URNE | I RISULTATI DEL VOTO IN PUGLIA

Elezioni amministrative
di GoCity Puglia

Le elezioni amministrative del 26 e 27 maggio scorso possono considerarsi ufficialmente concluse per gran parte dei comuni pugliesi interessati al voto. Sono solo 11 su 43, infatti, le città che non hanno ancora eletto il proprio sindaco e che dovranno nuovamente allestire i seggi in occasione del ballottaggio finale previsto per domenica 9 e lunedì 10 giugno. Tra due settimane le fasce tricolore saranno assegnate nei comuni di San Nicandro Garganico , Barletta, Bisceglie, Acquaviva delle Fonti, Corato, Modugno, Molfetta, Noci, Valenzano, Carovigno e Manduria.
 
Intanto è già tempo di bilanci. Queste elezioni amministrative sembrano lasciare pochi dubbi sulle tendenze espresse da gran parte della popolazione pugliese: il centrodestra sembrerebbe, infatti, aver primeggiato in tutta la Puglia. La Regione, secondo una prima analisi dei dati effettuata da alcuni esponenti regionali del Popolo della Libertà, avrebbe confermando la scelta fatta nelle elezioni politiche dello scorso febbraio.

"Le urne ci consegnano, anche se con dati ancora parziali, un PdL e un centrodestra che avanzano, soprattutto quando sono uniti, come dimostra lo straordinario risultato di Monopoli, a conferma della credibilità, della autorevolezza e della linearità di un progetto politico coerente, sostenuto dalla fiducia di tanti cittadini – ha dichiarato il Senatore Luigi D’Ambrosio Lettieri, coordinatore di Pdl Grande Città di Bari - Credibilità e coerenza, dunque, continuano a premiare il PdL e confermano il trend positivo delle politiche di febbraio. Sono certo che il quadro si concluderà in maniera ancora più favorevole con i risultati dei ballottaggi”.
 
Dall’esito di queste elezioni amministrative non può sfuggire un altro dato importante: l’abnorme presenza di liste civiche, che hanno primeggiato soprattutto nella province di Foggia e di Lecce, cui si aggiunge un “totale fallimento della sinistra e il flop dell'antipolitica di Grillo”, secondo quanto espresso dal vice coordinatore Pdl della provincia di Taranto, Renato Perrini.
 
Un punto di vista, quello sul MoVimento 5 Stelle, confermato anche dalle parole del Senatore Lettieri: “Non può sfuggire il significato politico degli esiti di queste amministrative, con un M5S che arretra in maniera significativa, a dimostrazione che la protesta deve trovare poi una sintesi in una proposta politica e amministrativa credibile e responsabile, che offra soluzioni e non solo parole.”
 
Al di là di preferenze più o meno accentuate nei confronti di un partito piuttosto di un altro, l’unico vero vincitore di queste elezioni amministrative in tutta Italia sembrerebbe essere stato l’astensionismo. In alcuni capoluoghi del Bel Paese, l’affluenza alle urne ha appena superato il 60 per cento, un dato che in Puglia è stato raggiunto dalla sola provincia di Foggia, dove la percentuale di elettori si è fermata ad un esile 62,99 per cento. Quel che emerge, invece, è il dato significativo proveniente dalla provincia di Brindisi, che ha registrato una partecipazione al voto del 78,77 per cento, e della provincia di Taranto, che si è fermata al 75,11 per cento abbassando di soli sei punti percentuali l’affluenza registrata alle scorse elezioni amministrative.
 
“Il dato elettorale che si profila in provincia di Taranto evidenzia due elementi di grande rilevanza politica – ha dichiarato l’onorevole Gianfranco Chiarelli in una nota stampa - la partecipazione al voto, in netta controtendenza rispetto al dato nazionale, segno della capacità di riavvicinare la Gente alla politica nonostante le sirene dell'antipolitica miltante, e la grande indiscutibile affermazione del centro destra e del Popolo della Libertà. La riconquista, dopo dieci anni di mal governo delle sinistre, di Crispiano, il ballottaggio con ampio vantaggio a Manduria,  la vittoria in tutti gli altri comuni, sono il segno evidente del totale fallimento del centro sinistra e il riconoscimento della qualità della  proposta politica e dei candidati  del centro destra”.
 
 
Tempo stimato di lettura: 2' 30''
 

Attibuzione - Non commerciale

   

 

Parole chiave: Puglia, elezioni maministrative, centro destra, bilanci, astensionismo, Luigi D'Ambrosio Lettieri, Gianfranco Chiarelli, Renato Perrini

 






 

Non sono presenti commenti

 

 

 

 

martedì 12 dicembre 2017

Annunci CON IL SUD..CAMBIARE IL FUTURO
La Fondazione CON IL SUD e il X Forum del libro Passaparola
Spazio promozionale
Annunci ”La città ideale tra luoghi e non luoghi”
Concorso Fotografia e Arti grafiche @Monopoli
Spazio promozionale
Offerte viaggi Offerte pacchetti turistici in Puglia
Scopri le offerte "tutto compreso" per le tue vacanze in Puglia proposte dalle strutture che aderiscono a Gopuglia.
Spazio promozionale
Powered by Gosystem